Ristrutturare il bagno: i pavimenti più belli

0

Ci sono moltissime possibilità per rifare il pavimento del bagno per uno stile tutto nuovo.

Il cemento: una novità assoluta

La novità assoluta in merito ai pavimenti per il bagno e non solo è il cemento. Il classico cemento grigio per costruzioni può esse riutilizzato come pavimentazione. Basta lisciarlo e smaltarlo per rendere la superfice perfetta. Si stende in uno strato unico e non servono altre rifiniture. È indispensabile che la soletta sottostante sia perfetta e senza imperfezioni altrimenti il cemento poi si crepa. L’effetto finale è bellissimo e molto moderno.

La resina: una superfice unica

Si può usare allo stesso modo del cemento la resina. Anche questa pavimentazione sarà una superfice unica, ma ha un certo colore che dipende dai gusti. È facile da pulire, bello da vedere e non si rovina. Avere una superfice unica smette di rendere meno angusti i bagnetti più piccoli: senza divisioni create da piastrelle o listelli di finto legno, la superfice sembra più grande.

Le piastrelle: un classico

Per i pavimenti del bagno ristrutturato si possono sempre utilizzare le classiche piastrelle che sono un prodotto molto valido. Ci sono piastrelle di tutte le forme e fantasie pere trovare quelle che permettono di riprodurre sottile che si aveva in mente. Oggi le piastrelle si usano grandi e piatta ma ci sono anche bagni con piastrelle più piccole per uno stile più retro.

Il finto legno: in laminato o anche pvc

Esiste anche la possibilità di avere il legno in bagno senza alcun problema di umidità. Il trucco è scegliere dei pavimenti resistenti all’acqua. Ci sono oggi dei pavimenti in finto legno che riducono le bellissime venature per prodotto naturale realizzati però con il pvc o il laminato che è ricoperto da uno stari vinilico. Sempre plastica insomma. È un pavimento che può avere anche effetti particolari come l’anticato, lo sbiancato o anche il colorato senza costare di più, anzi si risparmia molto rispetto al parquet in legno vero.

Per avere informazioni aggiuntive, vai sul portale dedicato www.ristrutturazionebagno-roma.it