LumiDolls: apre a Torino Sud il primo bordello con Sex Dolls

0
sex-dolls-torino

Mancano sempre meno giorni all’apertura ufficiale, eppure il centralino di LumiDolls è letteralmente preso d’assalto dai potenziali clienti, curiosi di sapere qualcosa in più. Stiamo parlando del nuovo bordello 2.0 che aprirà a Torino Sud il prossimo 3 settembre, un’idea rivoluzionaria che in Italia rappresenta una vera e propria novità. Torino sarà la prima città ad ospitare una casa d’appuntamenti in cui saranno le bambole sexy le protagoniste e non più donne in carne ed ossa. Si tratta di una novità che naturalmente ha suscitato scalpore ma che per il momento sembra essere stata apprezzata dalla cittadinanza. Piuttosto che la prostituzione (con tutte le conseguenze che ne derivano) è sicuramente meglio puntare su un progetto di questo tipo, legale al 100% e molto più sicuro.

Un business, quello delle LumiDolls, che nel USA è ormai già sviluppato ma che in Italia nessuno conosceva, almeno fino a quando un gruppo di amici torinesi non ha deciso di importarlo nella propria città. Adesso, LumiDolls è quasi pronto ad aprire le porte a tutti i clienti interessati a questa nuova esperienza: aprirà il 3 settembre ma non è un segreto, sono già in moltissimi coloro che hanno telefonato o inviato e-mail per avere maggiori informazioni! Così, dopo il Torino Pride la città piemontese dimostra ancora una volta la sua apertura verso il futuro.

LumiDolls: la prostituzione 2.0

LumiDolls potrebbe sembrare un’idea strampalata ad alcune persone, ma se pensiamo a tutti gli effetti positivi di questo business non possiamo certo demonizzarlo! La prostituzione e lo sfruttamento della prostituzione sono problemi che in Italia purtroppo non si sono ancora risolti eppure siamo nel 2018. E’ impensabile che al giorno d’oggi esistano ancora ragazze costrette a vendere il proprio corpo e mettere a rischio la propria salute per riuscire a vivere. E’ assurdo lo sfruttamento che sta alla base di questo business antico ed è per questo che LumiDolls potrebbe iniziare a cambiare le cose.

Certo, una persona in carne ed ossa è diversa da una bambola, ma da LumiDolls sembra proprio che queste “bambole” abbiano un qualcosa in più. Parliamo di un’innovazione mai vista prima in Italia, un’idea che potrebbe realmente cambiare le cose e che in breve tempo potrebbe diffondersi in altre regioni della nostra Penisola. Torino sarà la prima città ad ospitare questo bordello 2.0 ma il successo, viste le premesse, sarà enorme.

Se tutto questo dovesse andare per il verso giusto, a Torino si potrebbe ipotizzare un reale cambio di rotta nei confronti della prostituzione classica. Come ben sappiamo, sono i clienti i primi ad alimentare questo giro ma se gli stessi clienti si rivolgono a LumiDolls, una casa di appuntamenti assolutamente legale, igienica e sicura, con ogni probabilità il giro della prostituzione classica sarà costretto a ridimensionarsi.

Si tratta quindi di un progetto molto interessante, che potrebbe cambiare le cose per davvero e che siamo entusiasti di presentarvi.

LumiDolls aprirà a Torino il 3 settembre, ma sulla sede ufficiale non sono ancora state informazioni certe per alimentare la suspance. Quello che sappiamo è che il locale sarà aperto nel quartiere Mirafiori Sud, ma per sapere dove di preciso dovremo attendere ancora qualche giorno. Nel frattempo, possiamo anche noi chiamare il centralino o scrivere una mail!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here