Torna Torino Pride! Partenza sabato 16 giugno 2018 alle 16.00

0
Torino-pride

Torna anche quest’anno una delle manifestazioni che nel 2017 aveva coivolto più di 100.000 persone: Torino Pride è pronto a riaprire i battenti e siamo sicuri che anche in questa occasione ci sarà una grandissima partecipazione! Torino Pride si inserisce in un progetto molto più ampio, che vede tutta la regione Piemonte impegnata nel riconoscimento dei diritti universali dell’uomo. In un clima politico come quello attuale, la manifestazione assume quest’anno un’importanza ancora maggiore: sarà senza dubbio più sentita, perchè sono diversi coloro che avvertono l’urgenza di far sentire la propria voce e di far comprendere al nuovo governo che l’aria che sta tirando non è quella che vogliono i cittadini italiani.

Il Gay Pride sarà quindi un’occasione per ribadire a gran voce il rifiuto di qualsiasi forma di discriminazione. Non sarà quindi dedicato esclusivamente al mondo omosessuale ma in senso più ampio anche a tutti gli immigrati che rappresentano un valore per il nostro Paese ma i cui diritti vengono spesso calpestati.

Torino Pride: quando, dove ed eventi collaterali

Il corteo del Torino Pride vedrà sfilare, quest’anno, anche la Banda della Polizia Municipale di Torino e partirà da via San Donato (all’angolo con Piazza Statuto) alle 16.00 di sabato 16 giugno 2018. Il giorno predecente però si terrà un altro evento collaterale, al quale sono  invitati tutti gli studenti, per approfondire quello che è il tema centrale della manifestazione e che dovrebbe toccare tutta la collettività nel suo complesso.

Il Politecnico e l’Università di Torino hanno organizzato infatti un incontro, previsto venerdì 15 giugno alle 17.30 presso l’aula 8I della Corte Interrata del Politecnico, dal titolo “Il patrocinio al Torino Pride e il ruolo delle università nella lotta alle discriminazioni”. Sarà un incontro informativo molto interessante, la prima di una serie di attività che i due Atenei hanno deciso di rilanciare per sostenere proprio i valori del Pride.

Non solo Torino Pride: gli altri appuntamenti in Piemonte

Come abbiamo detto, il Torino Pride si inserisce in un progetto di più ampio respiro, sempre dedicato alla valorizzazione dei diritti dell’uomo. A maggio un’altra manifestazione uguale si è tenuta a novara riscuotendo un enorme successo, mentre ad Alba si terrà il secondo Pride. Ma al di là delle manifestazioni e dei cortei, tutta la Regione Piemonte è impegnata in questa promozione dei diritti umani: per oltre un mese si terranno eventi in tutto il territorio, per promuovere un avvicinamento della collettività a queste tematiche più che attuali.

Il nuovo governo ha messo ancora più in luce dei problemi di fondo del nostro tessuto sociale che rappresentano una vera e propria urgenza e che devono essere affrontati oggi più che mai. Il Torino Pride cade quindi in un momento perfetto e la speranza è che la collettività sia in grado di andare oltre alla pura manifestazione, per comprendere quanto sia discriminante il comportamento di certe forze politiche. Il Torino Pride sarà un’occasione d’oro per farsi sentire e per urlare la propria opinione su temi scottanti quali l’omosessualità e l’immigrazione. E’ quindi attesa una grande partecipazione da parte della collettività e si spera di riuscire a promuovere una cultura di inclusione e uguaglianza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here