Noleggio furgoni, acquisto o leasing: quale scegliere

0

Per aver un veicolo, anche per motivi di lavoro, ci sono diverse opzioni da prendere in considerazione come il noleggio furgoni a Roma, l’acquisto e, infine, il leasing. In questo breve è possibile trovare un confronto tra le tre modalità per capire quale fa al proprio caso.

  1. Noleggio furgoni

Il noleggio furgoni a Roma è una modalità preferite oggi per avere il mezzo che serve, che si tratti di un trasloco privato di un giorno oppure di un’azienda di logistica per lungo periodo. Si paga solo e unicamente la rata mensile che però comprende anche i costi relativi alla copertura assicurativa, il bollo e addirittura la revisione meccanica.

  1. Acquisto

L’acquisto è sempre meno considerato perché è necessario disporre di una lauta cifra per l’acquisto che a volte si può avere solo indebitandosi ulteriormente con la banca. Ovviamente, il mezzo è di proprietà e lo si può usare come si desidera, ma i costi fissi di mantenimento sono davvero molto alti come quello dell’assicurazione o delle revisioni. Inoltre, bisogna fare i conti con la svalutazione. Non è possibile rivedere allo stesso prezzo anche se la vendita avvenisse il giorno dopo l’acquisto per colpa della svalutazione. Infatti, il mezzo perde oltre il 75% del suo valore nel giro di appena 3 anni. Una volta finito di pagare, ci si ritrova con un mezzo che non vale pressoché nulla, con tecnologie obsolete e consumi molto più alti rispetto ai modelli più recenti.

  1. Leasing

Infine, il contratto di leasing prevede di avere un mezzo e pagarlo a rata alla società di leasing. All’inizio si paga però una rata più alta per via della stupila del contratto. Inoltre, durante l’uso è necessario sostenere tutti i costi accessori relativi al bollo, cioè la tassa per il possesso di un mezzo, la copertura assicurativa per gli indicenti e anche le revisioni periodiche dal meccanico senza la quale il veicolo viene messo in stato di fermo. A fine del contratto, si può riscattare il veicolo e farlo diventare di proprietà ma bisogna pagare una maxi rata finale.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa Tesi della Dottoressa Gabiria Cetorelli