Certificazioni della caldaia: cosa sono, come si ottengono e cosa fare in caso di controlli

0

Ancora in tanti non hanno capito che cosa siano le certificazioni della caldaia né tanto meno come si ottengono e che cosa si deve fare in caso di controlli. Ecco allora un breve guida che tocca tutti questi punti.

Cosa sono le certificazioni

Le certificazioni della caldaia sono degli attestati che confermano il corretto funzionamento dell’apparecchio.

Come si ottengono le certificazioni

L’unico e solo modo per ottengono le certificazioni è chiamare un valido tecnico della manutenzione e assistenza caldaie Ferroli Roma con regolarità. Ogni volta che il tecnico interviene per la regolare revisione annuale verifica alcuni parametri utilizzano un particolare strumento. Il caldaista deve verificare la quantità di gas utilizzata dalla caldaia, il calore prodotto, i fumi di scarico che si sono generati e anche la loro temperatura. Se tutti questi lavori sono in regola cioè al di sotto delle soglie massime previste dalla normativa vigente, allora il tecnico rilascia le certificazioni. Chi si affida a dei tecnici improvvisati in questo mestiere o ditte che lavorano in nero, non potrà mai avere le certificazioni della caldaia. L’unico sistema è rivolgersi a degli esperti nel settore della manutenzione e assistenza caldaie Ferroli Roma che si trovano facilmente seguendo le indicazioni date dal costruttore della caldaia, segante sul libretto di impianto oppure anche online.

Che cosa succede in caso di controlli

I controlli sulle certificazioni sono affidati alle autorità locali, le quali fissano un previo appuntamento via telefono. Questo lascia un po’ di tempo per rettificare una situazione che non è a norma di legge. Chi non ha le certificazioni, infatti, può chiamare al più presto un tecnico della manutenzione e assistenza caldaie Ferroli Roma che eseguirà i dovuti controlli per rilasciare le certificazioni. Attenzione però che questo è solo un palliativo perché possono comunque essere previste delle multe da parte dei controllori a causa delle precedenti mancate revisioni annuali. L’unico sistema per non vedere multe, che partono da 500 fino a 300 euro, è affidarsi con regolarità al caldaista in regola.